holiday for over 50s singles Martinsicuro, incontro tra Marche ed Abruzzo per la gestione della bonifica del Tronto

quando un uomo con la pistola incontra un uomo con la biro Stilato un cronoprogramma per definire un protocollo di intesa tra i consorzi di bonifica Marche e Teramo Nord. Presenti i responsabili del settore agricolo di entrambe le Regioni.

annunci per adulti a roma MARTINSICURO – Le Regioni Marche ad Abruzzo si sono incontrate oggi in Sala Giunta a Martinsicuro, per discutere dell’approvvigionamento idrico dal fiume Tronto. La compagine abruzzese era composta dall’assessore all’Agricoltura Dino Pepe e dai responsabili di settore Elvira Di Vitantonio e Luigi De Gregorio. A rappresentare le Marche, il responsabile di settore Gianni Fermanelli. Assente per motivi istituzionali, la vice presidente Anna Casini. Presenti all’incontro anche i vertici dei consorzi di bonifica Marche, Claudio Netti, e Teramo Nord, Tito Pulicini e Sabatino Falasca.

incontri ragazze asiatiche Durante l’incontro sono stati discussi diversi aspetti che riguardano il lavoro di contadini, agricoltori e vivaisti martinsicuresi e dei territori limitrofi. È stato stabilito che la gestione dell’argine destro del fiume, passerà dal consorzio di bonifica marchigiano a quello teramano. È stato stilato un cronoprogramma degli interventi. Entro il 15 maggio, sarà riattivata la distribuzione idrica ad uso agricolo. Entro il 15 giugno i consorzi dovranno stipulare il protocollo di intesa, mentre entro la fine dello stesso mese dovrà avvenire la condivisione del contratto di conferimento. Successivamente, le Regioni ratificheranno queste  disposizioni con specifiche delibere di Giunta.

foto di pesaro <<E’ stato un incontro molto importante nel corso del quale sono state affrontate tematiche di grande interesse per il nostro territorio – dichiara il Sindaco Massimo Vagnoni  – ringraziamo le regioni Abruzzo e Marche ed i due consorzi di bonifica per gli importanti impegni presi a favore del nostro territorio, degli agricoltori, dei coltivatori e dei vivaisti. Auspichiamo così che quest’anno non si registrino disagi legati al mancato approvvigionamento idrico>>.